Comunicati

In questo 2020 di paure e incertezze il Consorzio di Bonifica della Romagna affianca la “Settimana nazionale della bonifica e dell’irrigazione” a ItineRA, la Festa del Cammino Consapevole, quest’anno dedicata al “Verde cammino”, che propone diversi eventi accomunati dall'amore per la scoperta del patrimonio naturale e culturale di Ravenna Città d’acque. La sostenibilità sociale, economica e ambientale permea gli eventi di “verde cammino".

 

LEGGI la locandina

 

Programma in sintesi (il dettaglio è nella locandina):

Sabato 26 Settembre
Pineta San Vitale, Cà Vecia, ore 15:00-
La pineta di Ravenna”- Paesaggio, cultura, identità
Trekking fotografico sulle tracce di Luigi Ricci (km 6 ca)

Domenica 27 Settembre
Orto Botanico Giardino Rasponi-Piazzetta Paolo Serra, ore 15:30
Natura in città
La gestione del verde dal Codice Forestale Camaldolese alle Scienze Forestali

Domenica 4 Ottobre
Russi,- Palazzo San Giacomo, ore 8:00
Via Sancti Romualdi
Sulle orme di San Romualdo
Russi (Palazzo San Giacomo) - Faenza km 20 > Percorso pianeggiante, principalmente sterrato, in autosufficienza

...dopo la settimana della bonifica


Sabato 10 Ottobre
Teatro Naturale della Pineta di San Giovanni c/o Micoperi-via Trieste, 279, ore 16:00
Siam mica qui a farci salvare dai panda
L’ecologia come opportunità di benessere per tutti
La sostenibilità ambientale diventa spettacolo ciclicità, diversità, cooperazione e interdipendenza.


Domenica 11 Ottobre
Darsena Pop Up, ore 9:30
Darsena Urban Walk
Per camminatori un percorso tra acqua, archeologia urbana e periferie


Domenica 22 Novembre
Centro Sportivo Aquae
La corsa della Bonifica
ore 8:00/10:00 partenze scaglionate
Centro Sportivo Aquae
percorso ad anello toccherà luoghi della bonifica a Sud di Ravenna, un territorio strappato alle acque che fino al secolo scorso ospitava numerose risaie. Lungo il tracciato saranno visibili le testimonianze del passato e le opere di bonifica immerse in un contesto ambientale protetto che oggi rappresenta un'eccellenza del nostro territorio. Dalla Chiusa Rasponi, a poche centinaia di metri dalla partenza, alla Turazza, dalla Quaiadora, al cuore della Pineta di Classe dove toccheremo anche la monumentale Idrovora di Fosso Ghiaia

MACFRUT DIGITAL 2020

  (Giovedì 10 Settembre 2020 – Ore 11.30)

Nell’ultimo decennio soprattutto, alla luce degli effetti - spesso nefasti - dei mutamenti climatici lo studio scientifico e le tecniche più innovative, adeguate e sostenibili, nel campo della moderna irrigazione non rappresentano un mero o accademico esercizio di stile votato esclusivamente al miglioramento delle performances e rese produttive, ma sono progressivamente diventate un elemento imprescindibile per tutti coloro che vogliono fare moderna agricoltura nel nostro paese.

Forti di questo imperativo i consorzi di bonifica, grazie all’esperienza maturata sul campo e al know how acquisito dai laboratori agronomici del Canale Emiliano Romagnolo in 60 anni di ricerca applicata , possono contare sulle più avanzate tecnologie e cognizioni per poter rappresentare un punto di riferimento per l’intero settore. E’ per queste ragioni che ANBI , ANBI Emilia Romagna , Canale Emiliano Romagnolo-Acqua Campus e il Consorzio di bonifica della Romagna hanno organizzato un incontro su queste rilevanti tematiche agro-ambientali nell’ambito della manifestazione Macfrut Digital 2020 che consentirà , a distanza, nell’anno dell’emergenza Covid, di poter seguire online le ultime novità nel convegno Irrigazione : tra sostenibilità e innovazione.

Il web-appuntamento si terrà il giorno 10 Settembre, a partire dalle ore 10, iscrivendosi e collegandosi con la piattaforma Macfrut2020 (macfrutdigital.com).

LINK

Interverranno: Francesco Vincenzi (presidente ANBI), Meuccio Berselli (Autorità Distrettuale del Fiume Po), Alessio Mammi (Assessore Agricoltura Emilia Romagna) , Federica Rossi (CNR), Salvatore Giordano (Nomisma) , Stefano Caselli (CIDEA), Luca Corelli Grappadelli, Attilio Toscano e Francesca Ventura (Università di Bologna) , Barbara Fabbri e Matteo Alberi (Università di Ferrara), Tonino Bernabè (presidente Romagna Acque) , gli imprenditori Alessandro Annibali, Bruno Piraccini (Orogel) e Marco Tugnoli, Davide Mongiusti (Consorzio di bonifica della Romagna) e naturalmente alcuni componenti dello staff del CER : il direttore generale del consorzio Paolo Mannini, i tecnici Gioele Chiari e Paolo Bacilieri.

SCARICA LA LOCANDINA

Nessuna Immagine

RAVENNA, 26 marzo 2020

Il pagamento della prima rata del contributo di bonifica, che normalmente avviene a fine maggio,
è stato posticipato al 30 giugno 2020
“Un atto dovuto, che tiene conto delle difficoltà oggettive per le attività produttive e per i nostri contribuenti dettate da questo ormai prolungato periodo di emergenza”, ha spiegato Roberto Brolli, Presidente del Consorzio di Bonifica della Romagna. Una decisione condivisa all’interno del Comitato Amministrativo dell’Ente, che continua ad essere operativo e ad affrontare anche le problematiche legate all’emergenza ‘Covid-19’, riunendosi in videoconferenza.

Tra i temi trattati anche quello legato all’organizzazione, sia del personale che dei servizi essenziali e indispensabili del Consorzio, seguendo le disposizioni Regionali e Nazionali per contrastare la diffusione dei contagi “Abbiamo immediatamente attivato per la maggior parte dei nostri dipendenti la modalità di lavoro in smart working – ha spiegato Brolli -, pur garantendo in continuità i servizi essenziali sul territorio, con una task force di circa 40 addetti”.
Il Consorzio ha attivato il numero verde 800 576 703, al quale i contribuenti potranno chiedere informazioni.

Ricordiamo che il Consorzio è un Ente che svolge importanti compiti di difesa idraulica e irrigazione: la manutenzione di un territorio fragile come il nostro e il servizio irriguo all’agricoltura per la produzione di cibo non si possono fermare.

Nessuna Immagine

Sarà spostata a settembre la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione che tradizionalmente vede, nella terza settimana di maggio, i Consorzi impegnati in eventi, seminari e visite guidate agli impianti di bonifica e irrigazione.

Ci auguriamo che a maggio l’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro Paese e il Mondo intero sia solo un brutto ricordo, ma il senso di responsabilità ci impone la massima  cautela, e per questo l’Associazione Nazionale delle Bonifiche e dell’Irrigazione, in accordo coi consorzi associati, ha rinviato la settimana nazionale della bonifica, prevista dal 16 al 24 maggio, a fine settembre, per la precisione dal 26 settembre al 4 ottobre.

Il Consorzio di Bonifica della Romagna ha aderito a #iorestoacasa attivando lo smart working per i propri dipendenti, garantendo al contempo la presenza sul territorio degli operatori addetti agli impianti e alla guardiania perché non si interrompano i servizi di salvaguardia idraulica e di irrigazione per la produzione agricola del Comprensorio consortile, nel  massimo rispetto delle norme di sicurezza e delle misure straordinarie prese dal governo per far fronte all’emergenza sanitaria.

Nessuna Immagine

Presentato il programma della Strategia nazionale su risparmio idrico e tutela territoriale”
È stata presentata a Roma dalla ministra Teresa Bellanova la Strategia nazionale sul risparmio idrico e la lotta al dissesto idrogeologico alla presenza dei rappresentanti di numerosi consorzi di bonifica. Particolare attenzione alla risorsa acqua che deve essere ben gestita e preservata; i cambiamenti climatici stanno evidenziando la necessità di adeguare la rete idraulica del Paese, da anni colpito da gravi siccità, ammodernando e manutentando le reti esistenti, costruendone di nuove e realizzando degli invasi in una logica di multifunzionalità e sostenibilità. Nel 2020 verranno avviati lavori nel settore delle infrastrutture irrigue per circa 500 milioni di euro su tutto il territorio nazionale di cui potrà fruire anche l’Emilia-Romagna, una delle regioni più colpite dalla siccità. Anche il Consorzio di Bonifica della Romagna ha avuto accesso ai finanziamenti: al progetto di ampliamento della distribuzione irrigua “Lamone Via Cupa” in area ravennate, sono stati destinati 18 milioni di euro.

Leggi QUI il comunicato (PDF)

Nessuna Immagine

Il Consorzio di Bonifica della Romagna ha ultimato il 3° Lotto di lavori di consolidamento delle scarpate dello scolo demaniale, Ausa Vecchia in località Villa Selva di Forlì. 465.000 euro del Consorzio di Bonifica della Romagna per i lavori di messa in sicurezza idraulica delle aree attraversate dal canale
Forlì, 21 febbraio 2020
Il Consorzio di Bonifica della Romagna ha ultimato il 3° Lotto di lavori di consolidamento delle scarpate dello scolo demaniale, Ausa Vecchia in località Villa Selva di Forlì.
L’ Ausa Vecchia raccoglie le acque di un'area molto vasta che si estende dalla campagna a est di Forlì fino alla pedecollina bertinorese, comprendendo la zona artigianale di Villa Selva e territori del Comune di Forlimpopoli

Leggi QUI il comunicato (PDF)

Nessuna Immagine

Ripresi i lavori di consolidamento e rialzo arginale del canale Fossatone della Matrice, al confine tra i comuni di San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone 80.000 euro del Consorzio di Bonifica della Romagna per i lavori di messa in sicurezza idraulica dell’area Romagna Center
Cesena, 14 febbraio 2020
Questa mattina sono
Il canale Fossatone della Matrice attraversa un territorio fortemente urbanizzato e l’area del centro commerciale Romagna Center; le acque meteoriche che cadono in questa vasta area vengono riversate nel canale dall’impianto idrovoro consorziale Fossatone.

Leggi QUI il comunicato (PDF)

 

Nessuna Immagine

Ravenna, 6 febbraio 2020
Ieri mattina 16 studenti del I° anno del corso di Analisi e Gestione dell’Ambiente di Scienze Ambientali – Università di Bologna- accompagnati dalla Prof.ssa Sonia Silvestri e dal Dott. Nicolas, hanno visitato la Chiusa di San Bartolo, sul fiume Ronco, e l’idrovoro di Fosso Ghiaia, seguendo idealmente il percorso del Canale del Mulino di San Bartolo, canale irriguo che dalla presa sul Ronco arriva nella Pineta di Classe non lontano dall’impianto idrovoro

Leggi QUI il comunicato (PDF)

XII Edizione del concorso regionale per le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado (a.s. 2019/2020)

Titolo e tema:  ACQUA & TERRITORIO 

1.       DESTINATARI DEL CONCORSO

Il concorso è rivolto a tutte le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, comprese nei territori gestiti dai Consorzi di bonifica della Regione Emilia-Romagna.

Sono istituite due sezioni di concorso:

  1. Scuole Primarie (elementari)
  2. Scuole Secondarie di I Grado (medie)

2.      FINALITÀ

Il Concorso, ideato da ANBI ER e dai Consorzi di bonifica associati, si propone di far conoscere le opere e le attività dei Consorzi mettendo al centro del progetto i temi ambientali - la sostenibilità, la tutela del territorio, la difesa idrogeologica, l'irrigazione, l'agricoltura e la valorizzazione del cibo emiliano romagnolo, il rispetto per la stagionalità e la lotta agli sprechi- anche attraverso un uso virtuoso del web e dei social, affinché diventino mezzi per un arricchimento sociale. Con la finalità di aumentare la consapevolezza nei ragazzi su questi temi, per l’anno scolastico 2019/2020, studenti e docenti potranno sfidarsi secondo le modalità che riterranno più opportune sotto il profilo creativo, per raccontare la gestione del territorio di pianura e di montagna.

3.      MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E PRODUZIONE DEGLI ELABORATI

 

SCARICA QUI IL BANDO

SCARICA QUI LA LIBERATORIA

1839: La rotta del Lamone
Teatro Socjale di Piangipane, sabato 30 novembre - Aperte le prenotazioni

Da giovedì 7 novembre sul sito www.trailromagna.eu aprono le prenotazioni per lo spettacolo teatrale ispirato alla Rotta del Lamone che si terrà sabato 30 novembre alle 17:00 al Teatro Socjale di Piangipane.
Lo spettacolo, ad ingresso libero ma con prenotazione obbligatoria, avrà un prologo outdoor nei luoghi che 180 anni  fa subirono la grande rotta del Lamone.
Protagonisti della performance teatrale saranno Lorenzo Bonazzi e le donne di parola, mentre Luigi Berardi, che cura ricerche storiche e regia della pièce, condurrà la passeggiata conoscitiva sui luoghi della rotta.

I due eventi che narrano le vicende della storica "rotta del Lamone" avvenuta nella notte fra il 7 e l'8 dicembre del 1839 si realizzano grazie all'impegno del Consorzio di Bonifica della Romagna e di Trail Romagna. L'iniziativa che rientra nel calendario di celebrazioni per la fondazione del Teatro Socjale di Piangipane, 1920-2020, vuole far riemergere nella memoria collettiva un episodio della "Ravenna Città d'acque" tanto importante quanto poco conosciuto.

La pièce teatrale racconta come questo "disastro" naturale sia stato trasformato dall'uomo in opportunità segnando, non solo metaforicamente, la storia del nostro territorio.
Un racconto epico della secolare storia dei territori di bonifica ravennati segnati da una continua lotta fra terra e acque, e di come l'uomo abbia domato canali e fiumi per conquistare le proprie terre. La rotta del fiume fu infatti utilizzata per bonificare le valli a nord di Ravenna: la "bonifica del Lamone", che si protrarrà sino agli anni '50, fu l'ultima grande bonifica per colmata nei territori romagnoli.

Per prenotazioni il link è: http://www.trailromagna.eu/evento/1839-la-rotta-del-lamone/

vedi la locandina